ACTION ALERT – Divieti alle MTB Parco dei Monti Sibillini 1


UPDATE 4 maggio 2016: l’azione di ACTION ALERT ha prodotto una risposta del Parco sulla quale stiamo aprendo un dialogo mirato alla salvaguardia degli interessi di tutti gli escursionisti (biker inclusi) nel rispetto dell’ambiente e degli standard di Natura 2000.

La nostra proposta è quella di partecipare ad un tavolo tecnico di discussione per analizzare le motivazioni che hanno portato alla proposta di chiusura della zona A alle mtb. Vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi, sospendiamo pertanto le azioni relative all’ACTION ALERT in quanto confidiamo nell’apertura di un dialogo costruttivo con l’Ente Parco.


Da pochi giorni  è possibile scrivere (e lo sarà fino al 24 maggio) le proprie osservazioni in seguito alla proposta di vietare l’accesso alle MTB in alcune zone del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. IMBA Italia ritiene che tali restrizioni che riguardano le sole MTB vadano rimosse/non attuate dal momento che non sono giustificate da nessuno studio scientifico e sono quindi discriminatorie nei confronti dei ciclisti che vogliono fruire in modo responsabile delle bellezze del Parco.

Come riportato da CAI MTB “Il direttore del Parco dei Sibillini dott. Perco ha depositato le “Misure di conservazione generali e regolamentari” dei Siti Natura 2000 che verranno a giorni pubblicate nel BUR delle Marche. Le Misure sono state adottate dal Presidente del Parco e ratificate dal C.D.

Nell’art. 4 comma 6 di tali Misure viene specificato che nella Zona A del Parco sarà vietato l’accesso e la circolazione con biciclette nei sentieri con sanzioni a partire da € 100,00 sino a 1000,00.
Questo divieto non motivato e non basato su alcuno studio scientifico condiviso, è da rigettare perché limita il libero accesso solo ai cicloescursionisti.”

Rispettando le regole del sentiero la pratica della MTB è compatibile con le aree protette esattamente come lo è l’escursionismo a piedi. L’educazione e non i divieti generalizzati sono la via per una fruizione responsabile dell’ambiente e delle sue bellezze.

Foto by bikersincresta.com

Foto by bikersincresta.com


Scrivi anche tu al Parco Nazionale dei Monti Sibillini per manifestare contro i divieti arbitrari e non giustificati di accesso alle MTB all’interno di alcune zone del parco.

Fai sentire la tua voce, copia ed incolla il seguente messaggio ed invialo al Parco dei Monti Sibillini via mailPEC e facebook:

Spett. Dott. Perco,
Le scrivo in seguito alla pubblicazione delle “ Misure di conservazione generali e regolamentari” dei Siti Natura 2000 ed ai divieti di accesso alle MTB riportati nell’art. 4 comma 6.

Ritengo che tali restrizioni che riguardano le sole MTB vadano rimosse/non attuate dal momento che non sono giustificate da nessuno studio scientifico e sono quindi discriminatorie nei confronti dei ciclisti che vogliono fruire in modo responsabile delle bellezze del Parco.

Rimando alla lettera IMBA Italia (http://bit.ly/MTBMontiSibillini) ed agli studi in essa citati che dimostrano come la pratica della MTB sia compatibile con le aree protette.

Cordiali saluti,

Nome Cognome


Di seguito la lettera inviata da IMBA Italia tramite email e PEC al Parco dei Monti Sibillini:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “ACTION ALERT – Divieti alle MTB Parco dei Monti Sibillini

  • Matteo

    Buongiorno.
    Aderisco al vostro movimento di ciclisti contro questi divieti di circolazione cicloturistica.
    Non condivido, come voi, il fatto che per nessuna motivazione specifica venga chiuso il passaggio alle ruote grasse non permettendo di fare godere ai ciclisti i magnifici paesaggi naturalistici e sentieri dei Sibilini.
    Rimango in attesa di una risposta via mail da parte di questa autorità e spero che si concluda con un buon fine.
    Saluti
    Matteo