fbpx

Campagna “parola chiave rispetto” sulla condivisone ed il rispetto dei sentieri a Torino nel Parco di Superga

Sabato mattina, giusto in tempo per il week end di Pasqua, sono stati installati i pannelli informativi della campagna “parola chiave rispetto”, iniziativa promossa da CAI Sezione Pino Torinese ed IMBA Italia in concerto con l’Ente Parco Aree protette Po piemontese ed il supporto di GS Sassi, Greentoso, SingleTrack Torino e Di Tutti i Sentieri.

I pannelli esordiscono con il titolo “Benvenuta/o sui sentieri della collina di Torino: fai la tua parte e rispetta queste semplici regole per l’uso sostenibile della MTB in questo luogo bellissimo” ed elencano le dieci regole base che ogni biker dovrebbe rispettare per una buona convivenza con tutti gli altri fruitori dei sentieri ed il rispetto della natura:

  1. Rispetta la natura
  2. Pianifica le uscite
  3. Resta sul sentiero
  4. Evita i sentieri in caso di fango
  5. Non modificare il sentiero
  6. Guida con prudenza
  7. Rispetta gli altri
  8. Annuncia il tuo arrivo
  9. Dai la precedenza
  10. Sorpassa in sicurezza

Se da un lato è estremamente positivo che sempre più persone decidano di trascorrere parte del proprio tempo libero all’aperto praticando sport dall’altro il boom di presenze nei boschi Torinesi ha indubbiamente creato una pressione notevole su una rete sentieristica che, seppur molto vasta, vede la stragrande maggioranza del “traffico” concentrato su un numero ridotto di sentieri.

Complice il bonus bici e la necessità di praticare sport vicino a casa in seguito alle restrizioni sugli spostamenti imposte dall’emergenza sanitaria molti Torinesi hanno riscoperto i boschi di Superga e della Maddalena ed i molti sentieri che si diramano sulle due colline a due passi dal centro cittadino.

I pannelli informativi sono stati collocati nelle bacheche lungo la strada panoramica (Via dei Colli) che collega Superga a Pino Torinese. Leggi qui il decalogo completo.

Questo incremento esponenziale dei fruitori dei sentieri, se non ben gestito, rischia di portare a potenziali situazioni di attrito fra i biker, gli escursionisti, i proprietari dei terreni e gli abitanti delle molte frazioni e piccoli villaggi che sorgono nelle immediate vicinanze dei sentieri.

Giocando di anticipo nasce quindi il progetto di sensibilizzazione “parola chiave rispetto” ideato da Andrea Miglioretti, Presidente della sezione CAI di Pino TorineseIMBA Italia e Francesco Cerchio di GS Sassi in concerto con il Parco Po’ piemontese con il supporto di  Mario Ginevro di Greentoso che ha realizzato le grafiche ed altre realtà del territorio come SingleTrack Torino e Di Tutti i Sentieri. Grazie al supporto ed alla disponibilità dell’Ente Parco ed alla collaborazione fra le diverse associazioni si è quindi concretizzata la realizzazione di diversi pannelli per suggerire quelle regole che tutti i bikers dovrebbero rispettare quando si pratica la Mountain Bike.

L’accesso ai sentieri per i biker è un bene prezioso che può rivelarsi fragile se dato per scontato, dobbiamo essere tutti educati e rispettosi del prossimo e della natura per far sì che i nostri spazi verdi possano essere sempre più una palestra civile e condivisa per attività motorie all’aperto, nel rispetto della natura, degli utenti e delle proprietà private su cui transitiamo.

Siamo fiduciosi che tutti insieme sapremo rendere i boschi della collina Torinese ed i parchi cittadini luoghi virtuosi e sempre più belli. Sarà compito di ognuno “rinascere” nel modo di comportarsi e di dialogare.

L’iniziativa ha da subito raccolto molti commenti positivi fra i biker locali e l’interesse di altri enti ed associazioni che operano nei dintorni del capoluogo Piemontese, ci auguriamo quindi che a breve il progetto si possa espandere ad altre zone del Torinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 commenti su “Campagna “parola chiave rispetto” sulla condivisone ed il rispetto dei sentieri a Torino nel Parco di Superga”